SIAT

SIAT, l’associazione istituzionale italiana che riunisce gli analisti tecnici dei mercati finanziari, ha un nuovo comitato direttivo. Davide Bulgarelli è il nuovo presidente di e prende il posto del presidente uscente, Ivano Menabue. Il comitato direttivo comprende, oltre a Bulgarelli, Francesco Caruso (vicepresidente e responsabile del comitato scientifico), Eugenio Sartorelli (vicepresidente e membro del comitato scientifico), Emanuele Orsi (segretario generale), Gerardo Murano (tesoriere), Guido Gennaccari (responsabile sede Roma), Luca Giusti (membro del comitato scientifico), Marco Mione (project manager e rappresentante dei soci aggregati) e Ludovica Tomassini (rappresentante dei soci aggregati).

L’assemblea ha altresì nominato sia il comitato dei probiviri, che sarà formato da Ivano Menabue (responsabile), Maurizio Milano, Marcello Renna, Roberto Camerlingo e Mauro Liguori, sia il collegio dei revisori dei conti che sarà formato da Marco Binda (responsabile), Giuseppe Galletta e Giovanni Maiani.

Il nuovo comitato direttivo SIAT si propone, tra le numerose tematiche del programma presentato, Trasformazione di SIAT in associazione riconosciuta, di rivedere il format del Master Istituzionale, di introdurre un’attività di formazione sviluppata mediante corsi monotematici, di intensificare la propria presenza ad eventi di rilevanza nazionale ed internazionale, di collaborare con le Università anche con servizi di tutoring e stage, di incentivare le certificazioni internazionali (CFTe e MFTe) e, soprattutto, di inoltrare formale candidatura ad organizzatore il convegno mondiale IFTA. – ha dichiarato Bulgarelli dopo i ringraziamenti al comitato e al presidente uscente – Al primo comitato direttivo ufficiale, invece spetterà il compito di formare il comitato scientifico che vede nella figura di Andrea Unger un punto di riferimento.