range

In questo report (per la prima volta in formato excel, che estenderemo quanto prima alle altre analisi tabellari) potrete trovare alcune informazioni interessanti e poco usuali, riguardo alla posizione di lungo termine dei principali mercati.

Questi stessi dati sono informazioni sulle quali basiamo una parte consistente della nostra analisi.

Nella parte inferiore di questo post, con accesso riservato ai nostri sottoscrittori, potrete scaricare due files:
– file PDF “POSIZIONE E PROIEZIONI ANNUALI DEI MERCATI”, con una spiegazione delle tabelle e del loro utilizzo;
– file excel “Proiezioni di range 2013 e livelli trimestrali 1Q

Nel file excel denominato “Proiezioni di range 2013 e livelli trimestrali 1Q” sono stati inseriti i seguenti dati:
–       Posizione del trend ANNUALE dei principali mercati
–       Posizione e livelli di cambiamento del trend TRIMESTRALE dei principali mercati
–       Proiezioni del range 2013 dei principali mercati
–       Esempio di come si sono comportati i mercati nel 2012 in relazione alle precedenti proiezioni di range

N.B. – Questi dati (e le rispettive tabelle excel) verranno aggiornati trimestralmente.

COMPRENSIONE DEI DATI

dato

significato

utilizzo

Posizione del trend ANNUALE dei principali mercati. Il trend annuale viene determinato come di   consueto: LONG, NEUTRALE, SHORT. La determinazione della posizione del trend   annuale, effettuata sempre secondo il nostro algoritmo, non ha valenza   operativa ma “ambientale”, nel senso che serve a inquadrare la posizione di   fondo di un mercato.
Posizione del trend TRIMESTRALE dei principali mercati. Il trend trimestrale viene determinato come   di consueto: LONG, NEUTRALE, SHORT. La posizione del trend trimestrale ha una   valenza anche operativa nel nostro lavoro, in quanto impatta sul contesto di   medio/lungo termine e sul RATING di un mercato/titolo. I relativi livelli,   pertanto, hanno una certa valenza, in quanto il mutare della posizione   trimestrale spesso muta per diversi mesi il contesto di un mercato/titolo.
Proiezioni del range 2013 dei principali   mercati Individuazione automatica dei livelli di   resistenza/ supporto/ target à tre al rialzo rispetto alla chiusura dell’anno precedente (H1,   H2, H3) e tre al ribasso (L1, L2, L3) Ciascun mercato viene identificato come   appartenente alla categoria 1,2 o 3 in base alla posizione della chiusura del   precedente anno rispetto al range massimo-minimo*.Successivamente, l’algoritmo calcola supporti   e resistenze per l’anno in corso. Questi livelli coincidono spesso con punti   di grande “sensibilità” dei mercati.
Proiezioni del range 2012 dei principali   mercati Controllo (test) della validità   dell’algoritmo di individuazione automatica dei livelli di resistenza/   supporto/ target. La tabella presenta i livelli previsti per   il 2012 dall’algoritmo e li confronta empiricamente con quelli realmente   verificatisi, per permettere all’utente di capire come funzionano.

Il contenuto è riservato agli abbonati. Se sei abbonato, per favore, effettua il login. Se non sei abbonato CLICCA QUI

Existing Users Log In